Pastificio Sorrentino associato al Consorzio di tutela della pasta di Gragnano IGP
+39 081.8795350
Blog
benefici pasta integrale biologica

I benefici della Pasta integrale biologica

La ricerca del gusto e di una materia prima che sia efficiente per il corpo, è da sempre al centro della dieta mediterranea.

La pasta integrale biologica ne è l’esempio migliore: il risultato di una ricerca che si fonda su tradizione e benessere, declinato in una pasta ottenuta da un lavoro attento sul chicco di grano duro che una volta liberato dalle sostanze estranee e dalle impurità viene completamente macinato, conservando tutte le proprietà nutrizionali.

Ma quali sono i veri benefici della pasta integrale biologica? È davvero una buona soluzione da inserire all’interno della propria dieta?

 

I vantaggi principali della pasta integrale

Utilizzare la pasta integrale come alimento principale all’interno della propria dieta è una scelta che apporta una serie di vantaggi al nostro organismo in particolare a livello intestinale.

La pasta integrale contiene più carboidrati complessi e fino a 5 volte più fibre della pasta tradizionale.

La fibra, essendo più voluminosa, dà un maggior senso di sazietà e inoltre rallenta l’assorbimento dei carboidrati, aiutando a prevenire l’accumulo di adipe, stipsi, colesterolo e fame nervosa.

Ma è il germe di grano, che costituisce solo una piccola parte del chicco, il vero e proprio concentrato di sostanze nutritive che svolgono un’importantissima azione, come quella:

  • antiossidante (in grado di contrastare il livello dei radicali liberi);
  • riduzione degli acidi grassi insaturi;
  • regolatore dei sali minerali;
  • ottimo apporto di vitamine del gruppo B;
  • alta percentuale di vitamina E

Un ulteriore beneficio per la nostra salute deriva dal metodo di coltivazione biologico del grano, infatti i grani provenienti da agricoltura biologica, sono privi di pesticidi fitofarmaci o fertilizzanti di sintesi chimica ed OGM, sostanze che possono produrre notevoli rischi per la salute.

Inoltre l’essiccamento a basse temperature ci permette di tenere integre quelle componenti del chicco di frumento che sono sensibili al calore. Viene preservato ad esempio il contenuto di un amminoacido essenziale la lisina ( che è già contenuto in bassissime quantità nei cereali).

La pasta di semola integrale di grano duro si ottiene attraverso un impasto di semola integrale e acqua. La parola “integrale” indica che la semola utilizzata non è soggetta a processi di raffinazione per cui nella semola tutte le componenti del chicco: crusca, endosperma e germe, sono conservate, perché i chicchi sono macinati così come la natura li crea, insieme al loro rivestimento esterno.

I valori nutrizionali della pasta integrale

La Pasta Integrale può aiutare a stare in forma perché è naturalmente ricca di fibre, vitamine e proteine. Basta dare uno sguardo ai suoi valori nutrizionali per rendersene conto.
100 g di pasta integrale forniscono 352 Kcal così composti:

  • 67 g di carboidrati
  • 13,5 g di proteine
  • 1,8 g di lipidi
  • 7,8 g di fibra alimentare

la pasta integrale è considerata più salutare rispetto alla pasta bianca per il minor contenuto di lipidi e per la notevole presenza di fibre e carboidrati complessi.

E’ un alimento molto utile per chi cerca di tenere sotto controllo il proprio peso in quanto:
le fibre donano un maggior senso di sazietà e quindi permettono di ridurre le porzioni,
la presenza delle fibre rallenta l’assimilazione dei carboidrati, con conseguente riduzione dell’accumulo di grassi.

Pur essendo un alimento sano e ricco di ottime proprietà nutrizionali, la pasta integrale non è adatta per tutti. In particolare, la dovrebbero evitare le persone con intestino delicato che soffrono, per esempio, della sindrome del colon irritabile.

Benefici della pasta integrale

Una volta esplorate a fondo le caratteristiche della pasta integrale biologica si può cominciare a fornire qualche risposta alla domanda principale: quali sono i benefici?
Innanzitutto è giusto dire che integrare la pasta biologica all’interno della propria dieta è una scelta lungimirante e pensata, il cui scopo è il raggiungimento di un beneficio soprattutto sul lungo termine.
Come già affermato all’inizio di questo approfondimento, la pasta integrale deve il suo successo soprattutto all’impiego del chicco integrale non raffinato, fornendo una semola maggiormente ricca di nutrienti.

Il beneficio più importante può quindi sicuramente essere ritrovato nel controllo del peso, che risulta uno degli aspetti fondamentali di una dieta dimagrante.
I benefici più rilevanti sono:

  • Presenza di minerali e vitamine;
  • Agevolazione del processo intestinale grazie alle fibre;
  • Sensazione di sazietà;
  • Meno calorie rispetto al normale;
  • Indice glicemico più basso;
  • Minore assorbimento di grassi e colesterolo.

Perché scegliere la pasta integrale biologica

Scegliere una pasta integrale biologica, come visto nelle righe precedenti, è utile per tantissimi aspetti della salute della persona e il rispetto della natura.

Proprio questo aspetto è particolarmente curato e ricercato nella pasta integrale biologica prodotta dal Pastificio Sorrentino, che ha scelto l’Istituto per la certificazione Etica e Ambientale ICEA come partner per garantire tracciabilità e provenienza dei propri grani italiani.
Sia la semola integrale che la semola biologica utilizzata per la linea L’anima di Grano sono certificate da ICEA.
Guarda tutti i formati di pasta della linea L’anima di Grano Bio Integrale.

Il sapore e le proprietà organolettiche della pasta integrale sono molto diverse dalla pasta bianca. Ben deciso, intenso e persistente, “sa di grano e di bosco”. Non avendo un sapore neutro, occorre scegliere condimenti che non vadano a coprire il sapore proprio della pasta, ma che invece la esaltino in maniera armoniosa.

Un prodotto biologico come la pasta integrale è la natura a vincere su tutto, offrendo una valida opzione per prendersi cura di se stessi con gusto.